Peppe Flamingo
Il Mastro Gelatiere

IMG_6811

Quando sono nato, nel maggio del 1983, Don Peppinu si occupava già da ben 23 anni di gelato nei vicoletti di Modica Alta. Io non volevo fare il gelatiere, volevo diventare avvocato. Ma nonostante la laurea in Giurisprudenza a Roma, il richiamo della mia terra  è stato più forte di tutto. Alla fine ho preferito i laboratori di gelateria alle aule dei tribunali.

La Sicilia è una delle terre più ricche di eccellenze d’Italia e quindi del mondo. Basti pensare agli Agrumi, alle profumate Fragole fino ad arrivare ai Pistacchi e alle Mandorle. Se c’è un’eccellenza agroalimentare, qui puoi trovarla.
Ed è sempre dalla Sicilia che partono le migliori tradizioni dolciarie, il cannolo, la cassata, la granita ma anche il gelato stesso.

La mia filosofia di produzione è figlia della nostra madre terra siciliana e degli insegnamenti di mio nonno:

In primo luogo i nostri gelati sono genuini, ovvero senza aromi e coloranti;
in secondo luogo i nostri gelati sono ricchi di gusto e di sapore, perché mettiamo meno latte e più panna, che regala più cremosità, e perché dosiamo al massimo gli ingredienti.

Certo, le nostre ricette costano molto di più, ma noi non siamo imprenditori che lavorano con i numeri in un ufficio, ma gelatieri siciliani che i conti li facciamo con i sorrisi di chi assaggia il nostro gelato!

Oggi faccio parte del direttivo dell’Associazione Culturale dei Gelatieri per il Gelato e dei Maestri Gelatieri selezionati ogni anno da Sherbeth Festival, ma il mio obbiettivo rimane sempre quello di continuare a lavorare a difesa del Gelato artigianale di tradizione siciliana.

“Quando creo un nuovo gusto penso sempre a tre cose:  deve essere siciliano, deve rispettare la tradizione e infine regalare emozione a chi lo assaggia”